Testimone del tempo – Fatti, eventi di questo secolo

Testimone del tempo – Fatti, eventi di questo secolo
In punta di piedi, con immagini soft, per dirla alla moda, quasi a prenderci per mano e condurci là, nella stanza degli sposi che il grande maestro dell'immagine del 500 ci lascia (A. Mantegna), lui Cesare senza volerlo ci inevidenzia ci conduce nella lettura del tempo, alla ricerca dell'essere che è nascosto in ognuno di noi. Perciò, seppur con mezzi diversi, l'autore emula i grandi maestri dell'immagine,coloro che attraverso di esse ci materializzano la nostra conoscenza, ci indicano la strada della spiritualità umana con la loro forza rappresentativa. Chi ama il bello delle cose, quindi l'armonia della materia, non può non amare la maestria dell'artista che gestualizza e trasforma in arte il gesto. Ecco questo fà Cesare con la sua fotografia, ce la fà interpretare, vivere, liberi da distorti concetti accademici assemblando ciò che lui sente, riportandocelo in immagini con quell' amore prorompente di chi vive più per l'altro, che per sè stesso. Se cattureremo di queste sensazioni durante questa proiezione capiremo parecchio di ciò che l'autore ci propone entrando così a far parte del pensiero sensitivo che accompagna Cesare nelle sue espressioni fotografiche: Noi siamo quanto saremo stati Testimoni del nostro Tempo.
 
Testimone del tempo – Fatti, eventi di questo secolo
Realizzata nel 1993, anno di inizio proiezione, è composta da 480 diapositive, di cui 300 a pieno formato, 120 di medio formato, 50 effetti speciali e 10 per titoli iniziali e finali. Tutte queste immagini sono raccolte in sei caricatori Kodak Carousel da 80 diapositive ciascuno, tutte intelaiate sotto vetro con telaietti 5x5 mm. Le fotografie che compongono la Multivision sono scattate nei seguenti paesi europei: Itali, Germani, Russia, Polonia, Cecoslovacchia, Francia, Olanda, sia nell’entroterra che nelle isole. Commenta le immagini lo speaker Marco Balzarotti, il testo è stato scritto da Giuseppe Barbieri e Cesare Mor Stabilini la stesura dello story board e il montaggio delle immagini è di Cesare Mor Stabilini, che è anche l’autore della scelta delle musiche. La durata della proiezione e delle 480 diapositive è di 33 minuti primi. Una proiezione di alto livello culturale adatta per la conoscenza del territorio, consigliata per convegni, cineforum, scuole e università.
 
Oltre a queste 6, altre 470 completano la multivision.

I commenti sono chiusi.