Multivision

Perché viaggiare?

Sicuramente per cercare il valore della vita… e io l’ho trovato! Sì, l’ho trovato certamente!
Non nel viaggio turistico, non nelle moderne mete del tutto prestabilito, dell’all inclusive. Non nelle bellezze naturali versione “mordi e fuggi”, geyser a comando, eruzioni vulcaniche annunciate etc. Noooo.

I miei viaggi reportage sono alla ricerca prima di tutto di me stesso (fin nel profondo dell’anima); dell’uomo e della sua umanità; della storia radice e memoria di ogni popolo. Per me viaggiare così è come vivere due volte lo stesso tempo.

Il pittore con i suoi pennelli, lo scrittore con la sua penna, lo scultore con i suoi scalpelli e io… con la mia foto camera. È il linguaggio visivo della cultura moderna ed io la vivo al pari delle arti testé menzionate; come espressione che supera in immediatezza la forma linguistica. La fotografia passa attraverso la vista e diventa documento, conoscenza, emozione e stimolo di riflessione. Mezzo per fissare ogni attimo passato, presente e futuro.

Questo è il testamento spirituale che consegno qui, attraverso i miei viaggi. Non solo per condividere le immagini di un “nomade” della fotografia che niente ha saputo trasmettere per sé ma tutto ha esplicitato ed anche per permettere ad altri di dire: “io c’ero”!

Cesare e Giuseppe



I commenti sono chiusi.