Paserére di Franciacorta

Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta
  • Paserére di Franciacorta

L'intera opera è stata stampata in 120 cartelle numerate una per una a mano dall'autore e non sono più riproducibili formato cartelle cm. 32x42.

Torri colombaie e passerere, punto di incontro, per reciproca necessità, tra selvatico e domestico, antichissima testimonianza della capacità del mondo agricolo di sviluppare grandi abilità nella raccolta dei frutti che la natura mette a disposizione. Questa “simbiosi”, resa possibile da una efficace architettura rurale, primordiale forma di allevamento, ha fatto parte per secoli, nella sua semplicità, dell’economia di sussistenza delle nostre campagne. La saggezza del mondo agricolo è anche il segno tangibile di un rapporto intenso e vissuto con la terra. L’agricoltura, come l’allevamento sono risorse fondamentali che richiedono attenzione, cura e interventi rispettosi dei cicli naturali. Nel recupero dell’antico significato di queste strutture, viene spontaneo il confronto con un’epoca di profonda conoscenza dei fenomeni naturali, della flora e della fauna. L’agricoltore condivide con il cacciatore questa preziosa passione. Ciò va sottolineato e valorizzato ancora oggi, per continuare a vedere, nell’agricoltura come nella caccia, due occasioni importanti di conoscenza del nostro territorio e di crescita dei valori del suo rispetto.
Lo stesso motivo che ha portato l’Assessorato qualche anno fa a dedicare un volume alle bellissime passerere delle campagne bresciane, è sotteso oggi alla splendida selezione di immagini che ci regala l’obiettivo attento di Cesare Mor Stabilini. Nel suggestivo paesaggio della Franciacorta, segno di un passato produttivo di grande significato, la sopravvivenza di queste strutture è la sintesi tangibile del vissuto di virtù e saggezza dei nostri antenati. Ancora una volta, una lettura che è bene mantenere viva per il presente.

I commenti sono chiusi.